Fattura elettronica – Integrazioni Autofatture
Fattura elettronica – Integrazioni Autofatture

Nuovi tipi di documenti integrazioni autofatture

Con la pubblicazione della “GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE E DELL’ESTEROMETRO” l’Agenzia delle Entrate ha fornito le indicazioni per la predisposizione dei seguenti documenti di “integrazione/autofattura” in formato elettronico:

  • Integrazione fattura reverse charge interno (TD16)
  • Integrazione/autofattura per acquisto servizi dall’estero (TD17)
  • Integrazione per acquisto beni intracomunitari (TD18)
  • Integrazione/autofattura per acquisto beni dall’estero (ex art. 17 C2 DPR 633/72) (TD19)

L’utilizzo di questi documenti rimane facoltativo fino al 31/12/2021 ma a partire dal 1° gennaio 2022 diviene obbligatorio in sostituzione dell’esterometro.

SINTESI DELLA MODALITA’ OPERATIVA

I nostri software sono stati implementati in modo che per chi ha il modulo di contabilità è possibile generare le integrazioni/autofatture in formato elettronico a partire dalla registrazione in prima nota delle fatture in reverse charge, mentre per chi non ha il modulo di contabilità è possibile caricare questi tipi di documento direttamente nell’archivio fatture, predisponendo preventivamente delle apposite causale di magazzino.

Dopo la loro generazione le integrazioni/autofatture potranno essere inviate all’Agenzia delle Entrate seguendo il flusso operativo delle normali fatture, nella fattispecie saranno inviate all’Agenzia dell’Entrate tramite il software SDI Client ed avendo come “Cessionario/Committente” la propria azienda si riceveranno in copia anche come fatture elettroniche di acquisto che però non dovranno essere contabilizzate.

si raccomanda l'aggiornamento all'ultima versione disponibile . A disposizione per info e procedure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.